Sì, è in effetti da circa un anno che le “porte” di Nativi Digitali Edizioni sono chiuse, per una serie di motivazioni professionali (avevamo accumulato una bella lista di testi da pubblicare) e personali (chi l’avrebbe mai detto, accudire un neonato richiede un sacco di tempo ed energie), al punto che, tra gli aspiranti scrittori, pare abbia iniziato a girare la voce che avremmo presto chiuso i battenti.


E invece no: non solo siamo ancora in circolazione, ma cerchiamo pure nuovi testi da pubblicare! I nostri “cancelli” saranno aperti per tutto il mese di febbraio 2019, e chiunque può proporci il proprio testo, a patto di rispettare poche e semplici regole:

  • Il testo deve rientrare in una delle nostre quattro collane. Se proprio non avete voglia di vedere in cosa consistono, beh, sappiate che non sono inclusi: poesie, raccolte di racconti, fumetti, letteratura per l’infanzia, biografie/autobiografie, tesi di laurea/saggi accademici);
  • Non accettiamo testi già editi o facenti parte di serie già parzialmente pubblicate;
  • Il testo deve superare le 100.000 battute, ma non il milione di battute (ci sembra un “range” ragionevole… no?);
  • La proposta di valutazione deve contenere, in un unico file PDF o di testo, una sinossi e un estratto di non oltre diecimila battute (battute=caratteri, non parole). Eventuali biografie dell’autore sono ben accette ma non obbligatorie;
  • Il testo dev’essere già scritto integralmente. Per opere “in fieri”… beh, ci sarà un’altra occasione, ci auguriamo;
  • Le proposte inviate prima dell’1/02/2019 o dopo il 28/02/2019 non saranno prese in considerazione.

Sarà data una risposta entro tempi “ragionevoli” a tutte le candidature (richiedendo il testo integrale nel caso la vostra proposta rientri nelle nostre corde, o declinando con grande cortesia e professionalità), ma solo a quelle che rispetteranno le regolette di cui sopra.

Per sapere di più sulla nostra attività di editori, consultate questa pagina… o fatevi un giro sul sito.

Nota: i cancelli sono di nuovi chiusi, presumibilmente per tutto il 2019. Alla prossima!