saggiChissà perché si chiamano proprio così, forse era più semplice fare come gli anglofoni e chiamarla “non-narrativa”. Però in fin dei conti “saggio” è un bel nome. Si suppone che lo sia chi li scrive, e si spera lo possa diventare chi li legge, almeno nell’ambito trattato. Le nostre proposte di saggistica, per stili e temi, sono un po’ diverse dalla tradizione, come chi ci conosce poteva aspettarsi…